Muore a soli 39 anni Andy Whitfield protagonista di Spartacus

“In una mattina soleggiata di Sydney, circondato dalla sua famiglia, tra le braccia della sua amorevole moglie, il nostro bellissimo guerriero Andy Whitfield ha perso la battaglia contro il linfoma, durata diciotto mesi. E’ morto pacificamente, circondato dall’amore. Grazie a tutti i fan che lo hanno sostenuto ed aiutato ad arrivare fin qui. Sarà ricordato come un uomo coraggioso e gentile, padre e marito quale era”., ha così annunciato la moglie di Andy Whitfield: Vashti Whitfield. la morte del marito. Si purtroppo il bello Spartacus non ce l’ha fatta, l’attore gallese-australiano protagonista della serie tv Spartacus Sangue e sabbia trasmessa in Italia da Sky, è morto ieri a Sydney all’età di 39 anni dopo un lungo periodo di malattia.

Nel marzo del 2010, all’attore era stato diagnosticato un linfoma non Hodgkin, allo stadio iniziale, quindi curabile. L’attore aveva subito deciso di lasciare il set della seconda stagione di “Spartacus”, per dedicarsi alle cure. La produzione, da parte sua, aveva scelto di posticipare le riprese delle nuove puntate, preferendo dare spazio ad uno spin-off, Spartacus: gli dei dell’arena, piuttosto che proseguire lo show senza il suo protagonista.

Ma quando credeva di averlo sconfitto tanto da dichiarare al Comi Con di giugno di essere guarito e di essere pronto a tornare a lavoro qualche mese dopo a settembre il male si è ripresentato costringendo la produzione a sostituirlo con l’attore Liam McIntyre, scelta approvata anche da Whitfield perchè desiderava che la serie andasse avanti.

Andy Whitfield è nato in Galles nel 1974 e prima di diventare un attore ha lavorato come ingegnere. Passione che ha portato avanti anche durante il lavoro di attore. Nel 1999 si è trasferito con la sua futura moglie in Australia e ha lavorato come modello per oltre 40 campagne pubblicitarie tra Europa e Asia. Nel 2004 si fa notare nel serial All Saints e nel 2007 recita nel suo primo lungometraggio da protagonista Gabriel – La furia degli angeli. Negli anni succesivi partecipa a qualche serie tv, al film The Clinic, fino al serial che lo ha consacrato al successo, intitolato Spartacus: Sangue e sabbia.

La seconda stagione, in cui Liam McIntyre sostituirà Andy Whitfield nei panni di Spartacus, esordirà negli Usa a gennaio 2012, mentre in Italia hanno iniziato a trasmettere sul piccolo schermo la mini-serie di sei episodi Spartacus: Gli dei dell’arena lo scorso 25 agosto.

Whitfield aveva contribuito a dare forma ad un dei personaggi più epici della tv di oggi, il guerriero Trace che, catturato dai romani, diventa gladiatore e cerca di riscattare la propria libertà pur di ritrovare la moglie, rapita dai soldati. Un ruolo che gli aveva regalato la popolarità in tutto il mondo.

Chris Albrecht, presidente e ceo della Starz, società produttrice di Spartacus si è detto «profondamente rattristato. Siamo stati fortunati ad aver lavorato con Andy in Spartacus. L’uomo che ha rappresentato un campione sullo schermo è stato un campione anche nella vita. Andy è stato fonte di ispirazione per tutti noi per come ha affrontato questa battaglia molto personale, con coraggio, forza e grazia».

Video di una delle ultime interviste di Andy

Random Posts

Loading…

Be Sociable, Share!

Comments

comments